Imprese Femminili Innovative Montane – Bando IFIM

Bandi Simest 2023: tutti i finanziamenti agevolati - Molo 4.0
Contributo  Contributi a fondo perduto
Beneficiari
  • Micro e PMI
  • Cooperative
Entità dell’agevolazione  Contributi a fondo perduto
Obiettivo  Promuovere il finanziamento di programmi di investimento ad alto contenuto tecnologico e innovativo nei comuni montani
Stato  Attivo

Imprese Femminili Innovative Montane – Bando IFIM

Descrizione

“Imprese femminili innovative montane – IFIM” è l’incentivo promosso dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (DARA) della Presidenza del Consiglio dei Ministri che finanzia programmi di investimento ad alto contenuto tecnologico e innovativo per imprese femminili nei Comuni montani elencati qui.

La gestione dell’incentivo è affidata a Invitalia. La dotazione complessiva del finanziamento è di 3,9 milioni di euro.

Beneficiari

Le agevolazioni sono destinate alle start-up innovative costituite principalmente da donne, che operano come società di capitali, comprese le cooperative, e che hanno una sede operativa o una filiale in uno dei Comuni montani indicati.

I requisiti richiesti sono:

  • essere regolarmente costituite e iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese di cui all’articolo 25, comma 8, del decreto-legge n. 179/2012
  • essere costituite da non più di sessanta mesi
  • essere di piccola dimensione

Elenco comuni siciliani

Alcara li Fusi, Alimena, Antillo, Blufi, Bompietro, Bronte, Burgio, Buscemi, Caccamo, Calascibetta, Caltavuturo, Cammarata, Campofiorito, Capizzi, Caronia, Casalvecchio Siculo, Cassaro, Castel di Lucio, Castelbuono, Castelmola, Castiglione di Sicilia, Castronovo di Sicilia, Cerami, Cesarò, Chiusa Sclafani, Collesano, Corleone, Custonaci, Favignana, Ferla, Fiumedinisi, Floresta, Fondachelli-Fantina, Francavilla di Sicilia, Gagliano Castelferrato, Galati Mamertino, Gangi, Geraci Siculo, Giarratana, Godrano, Gratteri, Isnello, Leni, Linguaglossa, Lipari, Longi, Maletto, Malfa, Malvagna, Mandanici, Maniace, Marineo, Militello Rosmarino, Milo, Mistretta, Mongiuffi Melia, Montalbano Elicona, Monterosso Almo, Motta Camastra, Motta d’Affermo, Nicolosi, Nicosia, Nissoria, Novara di Sicilia, Palazzo Adriano, Pedara, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Pettineo, Piana degli Albanesi, Polizzi Generosa, Pollina, Prizzi, Raccuja Randazzo, Reitano, Resuttano, Roccafiorita, Roccella Valdemone, San Fratello, San Giovanni Gemini, San Mauro Castelverde, San Teodoro, San Vito Lo Capo, Santa Cristina Gela, Santa Domenica Vittoria, Santa Lucia del Mela, Santa Marina Salina, Sant’Agata di Militello, Sant’Alfio, Santo Stefano di Camastra, Santo Stefano Quisquina, Scillato, Sclafani Bagni, Sperlinga, Tortorici, Troina, Tusa, Ustica, Vizzini, Zafferana Etnea.

Entità e forma dell’agevolazione

Sono previsti contributi a fondo perduto:
  • per un importo non superiore al 70% delle spese ammissibili;
  • per un importo massimo di 75.000 euro.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Gli incentivi possono essere richiesti per:

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologici
  • hardware e software
  • brevetti e licenze
  • certificazioni purché direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa e legate al programma d’investimento presentato
  • consulenze specialistiche tecnologiche nella misura massima del 20% del totale delle spese di cui ai punti precedenti.

Richiedi un’analisi di fattibilità o ottieni più informazioni

    Vuoi conoscere le altre opportunità disponibili per la tua impresa? Clicca qui e segui gli appuntamenti di Impresa Possibile!

    Potrebbe anche interessarti

    • OCM Vino Misura Investimenti 2024/2025 – Contributi a fondo perduto
    • Agrivoltaico innovativo – Contributi a fondo perduto
    • Invitalia: ON – Oltre nuove imprese a tasso zero