PROMOS – Coastour

Contributo     Contributi a fondo perduto
Beneficiari
  • PMI
  • Micro Imprese
Entità dell’agevolazione
  • Il contributo massimo concesso è di €9.000, con un’intensità d’aiuto del 100% sulle spese ammissibili.
Obiettivo
  • L’iniziativa Coastour, cofinanziato dalla Commissione europea, promuove lo sviluppo sostenibile del turismo costiero rurale.
Stato      Attivo – Scadenza 28 agosto 2024

PROMOS – Coastour

Descrizione

Il bando Coastour è un’iniziativa cofinanziata dalla Commissione europea, mirata a promuovere lo sviluppo sostenibile del turismo nelle aree costiere rurali. In Italia, il progetto è gestito e coordinato da Promos Italia, che funge da partner referente, garantendo il supporto necessario per l’implementazione delle attività previste.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese (MPMI) italiane che operano nel settore del turismo, con una particolare attenzione per quelle situate nelle zone costiero-rurali.

Le attività ammissibili comprendono hotel e alloggi, aree di campeggio e parcheggi per veicoli ricreativi e roulotte. Sono incluse anche le imprese di ristorazione, come ristoranti, attività di ristorazione mobile e vendita di bevande.

Inoltre, il bando si rivolge alle aziende che offrono servizi di noleggio e leasing di autoveicoli, attività sportive, di intrattenimento e ricreative, nonché a biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali. Anche le agenzie di viaggi, i tour operator e le attività connesse rientrano tra i beneficiari, così come le imprese di trasporto marittimo e costiero di passeggeri e trasporto fluviale.

Entità e forma dell’agevolazione

Il bando prevede un contributo massimo di €9.000,00 per ciascuna domanda ammessa, coprendo il 100% delle spese ammissibili.

Complessivamente, il programma dispone di una dotazione finanziaria totale di €720.000,00 destinata a sostenere le iniziative nel settore del turismo costiero rurale.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Sono considerabili come spese ammissibili le seguenti voci:

  • Spese per la preparazione e audit per ottenere certificazioni di sostenibilità come EU Ecolabel, EMAS, ecc.
  • Formazione di esperti esterni e sviluppo delle competenze delle PMI turistiche su vari temi legati alla transizione verde e digitale, come efficienza energetica, gestione delle risorse, soluzioni circolari, gestione dei rifiuti, gestione dell’acqua, eco-design, acquisti sostenibili, mobilità e trasporti, e innovazione sociale.
  • Costi di viaggio per partecipare a eventi di brokerage, matchmaking, pitching o incontri con investitori focalizzati su soluzioni e tecnologie per il turismo sostenibile e digitale, mirati a risolvere le sfide organizzative identificate.
  • Supporto di esperti esterni per il processo di preparazione delle domande di brevetto, studi di fattibilità, prototipazione, test pilota, dimostrazioni e preparazione di pitch, documenti FTA (Free Trade Agreement) e sistemi IT.
  • Acquisto, installazione e utilizzo di attrezzature IT per monitorare l’impatto della sostenibilità, come misuratori di consumo idrico, bilance intelligenti per i rifiuti, tablet e altri strumenti di comunicazione intelligente per promuovere comportamenti sostenibili tra i clienti (con un limite massimo del 20% dell’importo totale del contributo).

La domanda deve essere presentata tramite il seguente link: https://eu-norddanmark.dk/about-coastour/

Il criterio di selezione prevede una graduatoria basata sull’attribuzione di punteggi specifici per ciascun paese di appartenenza dei candidati.

Richiedi un’analisi di fattibilità o ottieni più informazioni

    Potrebbe anche interessarti

    • Dialogo sulla sostenibilità tra PMI e banche: consultazione pubblica del Documento fino al 2 agosto
    • PROMOS – Coastour
    • Sostegno alla competitività delle imprese