MIMIT Piano Transizione 5.0 – Crediti d’imposta

Contributo Crediti d’imposta
Beneficiari
  • Grande impresa

  • PMI e Micro Imprese

 Entità dell’agevolazione
  • Promuovere l’acquisto di beni conformi al paradigma dell’industria 4.0
  • Aliquote di credito d’imposta fino al 20%
Obiettivo
  • Promuovere l’innovazione aziendale attraverso automazione avanzata, collaborazione uomo-macchina e sostenibilità, per personalizzare e rendere prodotti e servizi più sicuri, accessibili e sostenibili.
Stato bando Prossima attivazione

MIMIT Piano Transizione 5.0 – Crediti d’imposta

Descrizione

La Commissione Europea ha approvato la proposta italiana di revisione del PNRR integrando, ai fondi di RePowerEU, 6.3 miliardi di euro destinati al Piano Transizione 5.0, per il biennio 2024/2025. L’iniziativa mira a potenziare e promuovere l’innovazione aziendale attraverso automazione avanzata, collaborazione uomo-macchina e sostenibilità, per personalizzare e rendere prodotti e servizi più sicuri, accessibili e sostenibili.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del presente programma tutte le imprese con sede nel territorio italiano, indipendentemente dalla loro natura giuridica, dal settore economico, dimensione, regime contabile e sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

L’iniziativa si estende dalle Grandi Imprese alle PMI e Micro Imprese, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti

I settori inclusi sono: Agricoltura, Artigianato, Commercio, Cultura, Industria, Servizi, Trasporto, Turismo.

Entità e forma dell’agevolazione

Questo incentivo fiscale è successivo al Piano Transizione 4.0 e continua a promuovere l’acquisto di beni conformi al paradigma dell’industria 4.0, con aliquote di credito d’imposta fino al 20%.

La dotazione finanziaria prevista per il biennio 2024-2025 ammonta a 6,3 miliardi di euro, suddivisi in tre linee di intervento:

  • 3.780 milioni per l’efficientamento energetico tramite investimenti in beni “4.0”.
  • 1.890 milioni per la promozione dell’autoconsumo e l’auto-produzione di energia da fonti rinnovabili.
  • 630 milioni dedicati alla formazione

Spese ammissibili

Il Piano Transizione 5.0 incentiverà gli investimenti delle imprese in beni e attività “4.0” volti a generare risparmi energetici o a migliorare l’efficienza energetica. Gli interventi dovranno inoltre focalizzarsi sulla transizione digitale ed ecologica, mirando all’innovazione e alla sostenibilità dei prodotti e servizi.

Le principali linee guida includono:

  • Responsabilizzazione delle catene di approvvigionamento e del sistema produttivo, garantendo chiarezza, qualità e tracciabilità dei prodotti e materiali.
  • Approccio di progettazione “by design” orientato all’economia rigenerativa e circolare per minimizzare gli impatti ambientali e sociali lungo l’intero ciclo di vita dei prodotti.
  • Potenziamento dell’autosufficienza, l’adattabilità e la riduzione della fragilità mediante l’adozione di soluzioni energetiche distribuite e intelligenti, mirate a gestire in modo ottimale la domanda e l’offerta di energia;
  • Digitalizzazione con uno scopo definito, utilizzando tecnologie digitali per ottimizzare processi, ridurre gli sprechi, monitorare gli impatti ambientali e coinvolgere attivamente i clienti.
  • Implementazione di una valutazione completa, includendo metriche rigenerative e un quadro normativo che valuti non solo la performance economica, ma anche quella ambientale e sociale delle imprese.

NB: Al momento, non sono disponibili ulteriori informazioni riguardo all’apertura dello sportello. Per ulteriori aggiornamenti e dettagli, occorre monitorare attentamente le comunicazioni ufficiali e i canali designati per la divulgazione delle informazioni relative al presente bando.

MIMIT – Piano Transizione 5.0 – Clicca qui per leggere ulteriori approfondimenti.

Richiedi un’analisi di fattibilità o ottieni più informazioni

    Vuoi conoscere le altre opportunità disponibili per la tua impresa?

    Clicca qui e segui gli appuntamenti di Impresa Possibile!

    Potrebbe anche interessarti

    • Invitalia: ON – Oltre nuove imprese a tasso zero
    • ISMEA – Interventi finanziari a sostegno delle imprese del settore agricolo e agroalimentare
    • MIPAAF – Fondo per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano