Investimenti sostenibili 4.0 – Contributi a fondo perduto

Investimenti sostenibili 4.0 – Contributi a fondo perduto - Molo.40
Contributo  Contributi a fondo perduto, Finanziamenti agevolati o garantiti dallo Stato
Beneficiari
  •  PMI e Micro Imprese
 Entità dell’agevolazione
  • copertura di una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 75%
Obiettivo  Sostegno di nuovi investimenti imprenditoriali innovativi e sostenibili volti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale delle piccole e medie imprese delle Regioni meno sviluppate del Mezzogiorno
Stato  Aprirà il 20/09/2023 10:00

Investimenti sostenibili 4.0 – Contributi a fondo perduto

Descrizione

Il presente Avviso istituisce un regime di aiuto per il sostegno, nell’intero territorio nazionale, di nuovi investimenti
imprenditoriali innovativi e sostenibili volti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.
Gli obiettivi sono volti a:

  • favorire la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare;
  • migliorare la sostenibilità energetica dell’impresa.

Soggetti beneficiari

Per beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le PMI in possesso dei seguenti requisiti:

  • trovarsi in regime di contabilità ordinaria e disporre di almeno due bilanci approvati e depositati presso il registro
    delle imprese ovvero aver presentato, nel caso di imprese individuali e società di persone, almeno due dichiarazioni dei
    redditi;
  • trovarsi in una delle seguenti regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna;
  • essere in regola con gli obblighi contributivi.

Sono ammissibili le attività economiche il cui codice ATECO rientra tra quelli previsti dal bando.

Entità e forma dell’agevolazione

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, a copertura di
una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 75%.
In particolare:

  • nel caso di imprese di micro e piccola dimensione, per il 50% delle spese ammissibili in forma di contributo in conto
    impianti e per il 25% delle medesime spese in forma di finanziamento agevolato;
  • nel caso di imprese di media dimensione, per il 40% delle spese ammissibili in forma di contributo in conto impianti e
    per il 35% delle medesime spese in forma di finanziamento agevolato.

Le spese ammissibili non dovranno essere inferiori a € 750.000,00 e superiori a € 5.000.000,00 .
La dotazione finanziaria è pari ad € 400.000.000,00.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento
relative all’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali che riguardino:

  • macchinari, impianti e attrezzature;
  • opere murarie, nei limiti del 40% del totale dei costi ammissibili;
  • programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali;
  • acquisizione di certificazioni ambientali.

Ai fini dell’ammissibilità le spese devono:

  • essere relative a immobilizzazioni, materiali e immateriali, nuove di fabbrica acquistate da terzi che non hanno relazioni
  • con l’acquirente e alle normali condizioni di mercato;
  • essere riferite a beni ammortizzabili e capitalizzati;
  • essere riferite a beni utilizzati esclusivamente nell’unità produttiva oggetto del programma di investimento;
  • qualora riferite a mezzi mobili, riguardare unicamente quelli non targati strettamente necessari al ciclo di produzione.

Per i progetti di investimento sono, altresì ammissibili le spese aventi ad oggetto servizi di consulenza.
L’elenco delle tecnologie abilitanti individuate dal piano Transizione 4.0 atte a consentire la trasformazione tecnologica e
digitale dell’impresa:

  • Advanced manufacturing solutions;
  • Additive manufacturing;
  • Realtà aumentata;
  • Simulation;
  • Integrazione orizzontale e verticale;
  • Internet of things e Industrial Internet;
  • Cloud;
  • Cybersecurity;
  • Big data e Analytics;
  • Intelligenza artificiale;
  • Blockchain.

L’iter di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni è articolato nelle seguenti fasi: – compilazione della domanda,
a partire dalle ore 10.00 del 20 settembre 2023; – invio della domanda di accesso alle agevolazioni, a partire dalle ore 10.00 del
18 ottobre 2023.

Richiedi un’analisi di fattibilità o ottieni più informazioni

    Vuoi conoscere le altre opportunità disponibili per la tua impresa?

    Clicca qui e segui gli appuntamenti di Impresa Possibile!

    Potrebbe anche interessarti

    • Invitalia: ON – Oltre nuove imprese a tasso zero
    • ISMEA – Interventi finanziari a sostegno delle imprese del settore agricolo e agroalimentare
    • MIPAAF – Fondo per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano